martedì 17 novembre 2009

Un piccolo rigurgito di rabbia ... o della serie "ci ripensi come i cornuti", fate un pò voi

Mi è capitato di leggere il post di Enza, tanto perché comunque non ho smesso di seguire i blog che amo di più.
Nello specifico QUESTO post.
E mi è capitato di avere una sorta di "ripensamento". Solo che in questo caso non ho cambiato idea.
Anzi.
Mi sono convinta ancora di più di ciò che ho scritto nel mio ultimo post.
Allora mi ripropongo, come una peperonata.
Ed ecco uno stralcio del commento lasciato sul suo blog, perché la capisco se avrà voglia di cancellarlo, da quanto è caustico:

"Io capisco perfettamente ogni tua singola parola. Perché l'ho letto TUTTO il tuo post, virgole comprese, perché dalle prime battute ho trovato degna compagna delle mie ultime lamentele sulla blogosfera culinaria.
C'è troppa omologazione, anzi oserei dire che c'è solo omologazione. Rimane solo qualche blog solitario di qualcuno che ha solo voglia di mettersi in gioco oltre che ai fornelli.

Che non si sente un Dio della panificazione o una Dea della fotografia, deridente più o meno velatamente i comuni mortali che magari postano foto (secondo loro) maldestre.

Io, come te, amo le cose autentiche.
Le foto sbafate, ma fatte spontaneamente.
Le ricette stranote, ma preparate con l'anima.
I post semplici, ma con un cuore.

Di conseguenza mi sale il veleno di fronte ai blog "più", quelli dell'olimpo della divinità dei prodotti ricercati.
Quelli che
"se non è pianogrillo, sei stupido"
"se la ricetta l'hai copiata dal retro della confezione della polenta precotta, non meriti"
"se non hai amicizie pluristellate, non sai nemmeno tenere una padella in mano"

Per fortuna cucinare davvero sta da tutt'altra parte. E mi dispiace che tutta questa gentucola vanta stuoli di lacché, ma non ha capito nulla su cosa sia cucinare con passione, amore e QUOTIDIANITA'.
Avere a che fare con figli, famiglia e parentame. Godere della vita con chi ami, anche gustando le cose più elementari.

Personalmente non amo chi ama solo se stesso.
Chi si autoproclama imperatore dei sensi a lungo andare rimane solo.
La cucina vera invece è convivialità e non lascia spazio a rivalità, supremaziae e idiozie del genere.

Come vedi c'è chi nel livore e nella lunghezza dei commenti ti batte.

Con affetto sincero,
un abbraccio

Marika"



A questo punto le cose sono due:
ritorno a scrivere e a pubblicare, ma mi curerò di rendere il mio blog "il meno figheggiante" di tutti i blog.

mi prendo un Maalox.

CUCINATE CON AMORE E PER AMORE.
MA CHE SIA AMORE SINCERO E NON PURO EDONISMO.

Marika

10 commenti:

whitewillow ha detto...

Grazie Marika, questa è la prima cosa che mi sento di dire.
Grazie per queste tue parole, perchè non mi fai sentire così stupida e insulsa ( in fatto di blog e di food)come credevo di essere in questi ultimi mesi.
Anch'io, come te, ho abbandonato ( non so se per sempre o temporaneamnete) il mio blog:mi sentivo sempre troppo piccola e inesperta per portare avanti questo progetto.
Come sai le ricette che faccio io non sono nulla di originale,sono semplici tanto quanto le foto che pubblico; la maggior parte delle volte ( anzi sempre)dopo 5 minuti ciò che prima è stato fotografato viene mangiato...quindi niente sfondi o contenitori ricercati, ma le cose di tutti i giorni...perchè è così che vivo ed è così che riesco (anzi riuscivo) a portare avanti il blog.
Ma ultimamente questo mi pesava,e mi sentivo sempre in difetto...così mi sono presa una vacanza.
Ora, beh, ora ancora non so che farò.Sto cercando la mia strada culinaria ( fra salute e tradizione), sperimento, provo...e proprio come hai detto tu..lo faccio per passione e perchè mi piace.
E alla fine di tutto questo discorso senza capo ne coda un consiglio: niente Malox amica blogger, non ne vale la pena!!!
Continua a cucinare con amore come hai sempre fatto, cucina per te e per chi hai accanto...e poco importa se tornerai o meno a pubblicare. fai solo quello che ti senti, perchè è questa la cosa più vera e bella che possiamo fare per noi stesse.
Un bacio e un abbraccio grande...e un miao da parte di Nina ( che è sempre presente e non manca occasione per farsi sentire!!!)

Aiuolik ha detto...

Il mio parere è sempre lo stesso e di sicuro l'ho già scritto anche a te (forse sto diventando come i vecchi che dicono sempre le stesse cose!). Il blog è e deve essere uno spazio in cui ciascuno esprime se stesso e ognuno può e deve utilizzarlo come meglio crede. Non mi interessa avere le foto più fighe della blogsfera (non le avrò mai ma neanche ci tento!) e non mi interessa pubblicare la ricetta gourmet che poi magari neanche mangio. Mi interessa divertirmi, certo mi piace anche l'idea che qualcuno legga le cose che scrivo e che perda del tempo a lasciare un commento, ma anche se rimanessi sola io e la mia Trattoria, penso che pubblicherei ancora perché al momento è quello che mi diverte!
Io il malox non l'ho mai preso, per cui il mio consiglio è: riprendi a pubblicare ;-)

Con affetto,
Aiuolik

JAJO ha detto...

Ciao Marika, lascia perdere il Maalox e torna a pubblicare.
Perchè il tuo blog "sei tu", alla faccia dell'omologazione e della "fighetteria bloggara", diversa da tutti gli altri, come è inevitabile che sia ! Anzi... : alla faccia di tutti quelli che non fanno lieviti se non sono di Paoletta, di Adriano o delle Simili (oddio... ultimamente anche io mi sono un po' troppo "asSimilato" :-D) o che non fanno un dolce al cucchiaio che non sia su ricetta di Santin, ripubblica tutti i tuoi vecchi post: perchè non è giusto per te che siano spariti e non è giusto per chi ti veniva a leggere, proprio per uscire da quella omologazione telematica. Ma si sa... gli italiani sono un popolo di pecoroni...

Un caro saluto, sperando di rileggerti presto :-D
Jacopo

enza ha detto...

se pensi che ti possa cancellare il commento ti sbagli di grosso, pppprrrrrrr la pernacchia te la meriti tutta.
se pensi che io abbia cancellato il tuo indirizzo dalla mia sidebra la pernacchia è ancora più lunga.
prrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrr

però mi fai un pò rabbia.
come puoi farti condizionare così tanto, perchè te la prendi?
te l'ho già scritto l'arma più forte in un blog è la possibilità di non rispondere ai commenti scomodi a quelli che non ti convengono e così via.
ora si sa, sarà scorretto ma si sa.
al limite si reagisce con un pernacchione spropositato ma non come hai fatto tu che mi hai privato del piacere di leggerti e non sai che bello ritrovare i post delle persone che ammiri anche a distanza di tempo.
quanto al maalox ne ho un flacone giusto sul comodino ma mi serve per l'esofagite gravidica ;)
e a quanto a te TVB ma adesso basta arimboccati un'altra volta le maniche e torna tra noi.

janefonda ha detto...

premesso che non amo le polemiche, premesso che ultimamente sia a causa della morte prematura della mia macchina fotografica (un nikon coolpix a 8 megapixel non un mostro della tecnologia)che della mia mancanza di tempo (vedi lavoro, famiglia, casa...) non ho molto tempo per cucinare ed immortalare, il mio blog ha sicuramente messo su polvere. quello che dici è assolutamente condivisibile MA che ci frega di codesta gente? io personalmente non ho aperto un blog culinario x sentirmi la più figa del mondo, le mie foto..beh stendiamo una trapunta pietosa...però mi diverto e pubblico quello che mi piace, come mi riesce, quello che pensano gli altri je m'en foute, come dicono i francesi ;o)))

Scribacchini ha detto...

A me però farebbe piacere vedere quello che cucini. Quando hai voglia di farlo vedere ovviamente, se ne hai voglia e come ne hai voglia.
Smack. Kat

salsadisapa ha detto...

secondo me non dovresti mai rinunciare alla tua identità e alla tua voglia di condivisione (perché per me questo è il blog) per colpa di qualcuno che la vede diversamente da te, che fa il blog per pura autocelebrazione o per chissà quale altro auto-motivo. internet ha spazio per tutti, anche per quelli che si lasciano prendere dalla mania del fine-a-se-stesso. chi non li approva li ignora: è tanto semplice quanto radicale. torna a scrivere d cucina, cibo e amore: le motivazioni non ti mancano, proprio no, non a te ;-)

Raidne ha detto...

non so se dovrei parlare... visto che i miei post se hanno un commento è tanto, dal basso dei miei 100 visitatori giornalieri o anche meno... io adoro cucinare, adoro sperimentare e ahimè mi piace fotografare, ho poco tempo per raccontare gli aneddoti relativi ad ogni ricetta ma non voglio smettere di condividere quello che mi piace con le poche persone che mi seguono, perchè magari a loro sono utile anche se non me lo scrivono... io giro quasi tutti i giorni milioni di blog di cucina "di nascosto" anche perchè spesso ogni commento che mi viene in mente mi sembra stupido e banale... però mi piace, il tuo blog mi piace particolarmente anche se forse non te l'ho mai detto quindi piedistalli o no... ti consiglio di andare avanti per la tua strada per i tuoi fedeli lettori come me :) Un bacio e tanti auguri!!!

artetecaskitchen ha detto...

Ciao, arrivo solo ora ... direi che a uno come me - che cucina, fotografa al volo perchè se no si raffredda, e posta - farebbe anche piacere vedere le tue creazioni. Io sono solo contro i post lunghissimi ... ma perchè ho poco tempo ;o))
Ciao
Fabrizio

Lefrancbuveur ha detto...

Torna e sii solo te stessa. Fregatene di quello che dicono gli altri e vai avanti col tuo bellissimo blog.
Ciao e (spero) a presto.
Enrico

Ps Buon Anno!